cloud parks      /       ask       links      archive



(Source: malformalady, via pappamolle)

untrustyou:

Bruce Davidson

(Source: alesiaofficial, via elegi4)

i do

let’s hug each other

do you ever cry because maths

i do

yesterday while i was in the bathroom i heard and saw through the corner of my eye someone running from the corridor to my room. i still have this image of these white legs running towards my room printed in my mind. i asked my mother if that was her, but she was in the kitchen and said “how would i run to the room and then back here in so little time?”

i was thinking about the ghost of the corridor, the one who’s been in this house since last september, but he’s different as he’s calm, he only observes and sometimes he’s playful (one time he touched my legs when i was on my bed, it felt like the air was tickling me!), so maybe someone else is here?

guardate regà che l’ho capito che è una vita che non riuscite a capire settembre e che non fa per voi

stamattina (un’ora fa) mi sono svegliata, ho fatto colazione e mi sono messa a studiare matematica. mi sono messa a studiare appena svegliata! quanto sono brava! poi mi sono resa conto che all’esame orale mancano due giorni e non sapevo se impanicarmi o meno, allora ho continuato a ripassare la parabola.

stamattina mi faceva male la pelle al lato del viso, vicino alla guancia. non so cosa mi sono fatta stanotte, probabilmente mi sono grattata fino a togliere lo strato più in superficie della pelle, poco più giù del film idropilico. o film idrolipidico? idrofilmpilico? non ricordo. fatto sta che ieri B. mi ha paragonata ad un riccio perché aveva visto su tumblr un photoset su come accarezzare gli animali e quali parti del corpo preferivano venisse accarezzata: il riccio era tutto un “careful! careful”. in effetti mi fa sempre male tutto, e ad accarezzarmi ci vuole attenzione perché la mia pelle è fragile. B. ride perché a me fa sempre male tutto, e dice sempre che sono fracida. io non lo sapevo neanche cosa significasse fracida fino a due mesi fa, non l’avevo mai sentito, secondo me non è italiano.

theme